X

Cart

Slide backgroundSlide thumbnail

     

Fnd/Aterballetto – Don Q. – Biografie

BIOGRAFIE

Eugenio Scigliano

Coreografo

Nato a Cosenza nel 1968, ha iniziato i propri studi di danza con Maestri provenienti dall’Opera di Bucarest (Cecilia Covaci, Ilie Suciu, Alecu Ma-rin); in seguito per tre anni si è perfezionato alla Scuola del Balletto Nazionale del Canada a Toronto. Rientrato in Italia, appena diciottenne, debutta nel Balletto di Toscana nel 1986, interpretando ruoli impegnativi in tutte le produzioni della Compagnia, divenendone elemento di spicco. Nella stagione 1992-93 lascia temporaneamente il BdT per una importante esperienza professionale come solista nell’English National Ballet, dove interpreta importanti ruoli nel Lago dei Cigni della Struchkova, in Romeo e Giulietta di Ashton ed in Sphinx di Tetley. Rietrato nel BdT riprende il suo ruolo da protagonista nelle creazioni dei più apprezzati autori italiani, quali Bigonzetti, Monteverde e Sieni, nonché in quelle di importanti Coreografi europei quali Van Manen, Bruce, Preljocaj, Gelabert, Christie, Wubbe. Nel ‘94 ottiene il Premio Danza & Danza quale migliore danzatore italiano. Dalla metà degli anni ‘90, su invito di Cristina Bozzolini, crea le sue prime coreografie: Passaggio su musica di Bach, Quasi una fantasia su musica di H. Gorecki, Noon su musica di E. Serra e Grief su musica di R. Sakamoto, tutte per il BdT. Nel 2001, su invito di Mauro Bigonzetti entra nell’Aterballetto, partecipando come solista alla ripresa del repertorio della Compagnia ed alla messa in scena delle coreografie di Bigonzetti e Forsythe e crea nello stesso anno il balletto Blu su musica di A. Part. Conclusa la sua esperienza di danzatore, dal 2004 si dedica interamente alla coreografia ed all’insegnamento come “free lance”, consolidando poi uno speciale rapporto di solidale impegno artistico con Cristina Bozzolini. Nel 2007 crea, per lo Junior BdT, un doppio passo a due Dust, su musica di F. Chopin e nel marzo 2008 una nuova scrittura coreografica del balletto Jeux, su musica di C. Debussy. Nel 2009 crea per l’Aterballetto il balletto Casanova, e nel 2010 realizza per lo Junior BdT la coreografia …chi vuol esser lieto sia..del doman non v’è certezza su musiche di A. Capezon e Autori Vari. Nel 2013, con Giselle, ha ricevuto il premio Danza & Danza come miglior produzione italiana.

 

Aterballetto

Aterballetto è la principale Compagnia di produzione e distribuzione di spettacoli di danza in Italia e la prima realtà stabile di balletto al di fuori delle Fondazioni liriche. Nata nel 1979, preceduta dall’esperienza della Compagnia di Balletto dei Teatri dell’Emilia Romagna diretta da Vittorio Biagi, è formata da danzatori solisti in grado di affrontare tutti gli stili. Aterballetto gode di ampi riconoscimenti anche in campo internazionale.

Dopo Amedeo Amodio, che l’ha diretta per quasi 18 anni, dal 1997 al 2007 la direzione artistica è stata affidata a Mauro Bigonzetti, affermato coreografo che ha saputo rinnovare l’identità artistica della Compagnia dandole una visibilità internazionale. Dal febbraio del 2008 al settembre 2012, Bigonzetti assume il ruolo di Coreografo principale della Compagnia e la Direzione artistica, viene affidata a Cristina Bozzolini, già prima ballerina stabile del Maggio Musicale fiorentino.
Aterballetto ha oggi assunto il profilo di compagnia di balletto contemporaneo che ha come elemento fondante della propria identità artistica l'impegno a sostenere e sviluppare l'arte della coreografia e il linguaggio assoluto della danza, intesa come dinamica e forma nello spazio, incarnazione di risonanze espressive e estetiche, dialettica con la musica.

Nel corso della sua storia più recente, grazie al prezioso contributo creativo del coreografo Mauro Bigonzetti e degli autori italiani e internazionali che hanno collaborato con la compagnia – da Jiri Kylian a William Forsythe, da Ohad Naharin a Johan Inger, ed, inoltre, Fabrizio Monteverde, Jacopo Godani, Eugenio Scigliano – questa vocazione si è maggiormente consolidata e le scelte artistiche sono state ulteriormente motivate dall'esigenza e curiosità di esplorare le diverse espressioni del linguaggio coreografico contemporaneo.
Tutto questo è stato ed è possibile grazie alla lungimiranza del Comune di Reggio Emilia, della Regione Emilia Romagna e dell’A.T.E.R.

Calendario

OTTOBRE 2019
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

 

Prossimi appuntamenti

SGUARDI IN SCENA

Piazzale Carlo Alberto dalla Chiesa

dal 21 Settembre al 20 Ottobre 2019

Verdi Off 2019

Parma In-scena

dal 21 Settembre al 20 Ottobre 2019

Verdi Off 2019

Aida in 55 minuti

Auditorium del Carmine

19 Ottobre 2019

RegioYoung 2019-2020