X

Cart

Slide backgroundSlide thumbnail

L’eolienne – Marie-Louise – Biografie

BIOGRAFIE

LEolienne

Tramite l'arte circense ed altre tecniche coreografiche, gli spettacoli della compagnia L’Eolienne pongono in discussione la realtà circostante: il soggetto e l’uomo contemporaneo.

L'associazione nasce con il nome di Carillon nel 1991, per attività musicali legate alla Flammarion – Ateliers du Père Castor. Dal 1995 al 1998, Florence Caillon entra a far parte di Carillon, con Joëlle Cristofani, Hugues Delforge e Hervé Grisard. Ben presto si forma un collettivo a cui si uniscono anche altri artisti, tra questi Rémi Laroussinie, Frédéric Pflüger, Henri Vaisse e sviluppano una compagnia di circo che si esibisce principalmente in strada. Nel 1995 approdano al Carillon acrobati, contorsionisti, giocolieri e musicisti che utilizzano diversi linguaggi, come la danza, il teatro parlato e gestuale, la musica, le tecniche circensi con l’obiettivo di riunire molteplici tecniche. Florence Caillon pone così le basi del suo lavoro: un mix di arte circense e danza che lei stessa definirà “circo coreografico”. In seguito la compagnia produce sette spettacoli e li presenta in Francia, Slovacchia, Italia, Belgio e Spagna.

Nel 1998 gli artisti del Carillon si separano e nasce L’Eolienne. All’inizio molto vicina alle linee artistiche del Carillon, L’Eolienne e se ne allontana man mano, con l’intento di sviluppare un rapporto più intimo con il pubblico, un’infrastruttura più leggera e coreografie che si mischiano sempre più al movimento acrobatico. Elementi di particolare rilevanza nel lavoro della compagnia sono anche la musica, il cinema, al quale si fanno continui richiami, e l'uso della voce in molteplici modalità (canto, sussurri, parlato).  Dal 2001, L’Eolienne si concentra definitivamente sull’incontro tra movimento danzato e movimento acrobatico. La compagnia lavora con danzatori e acrobati allo sviluppo di un linguaggio coreografico proprio applicato alle tecniche circensi.

Il concetto di “umano” si impone sempre più come tema centrale di ogni spettacolo. Attraverso temi quali il maschile e il femminile, l’amore, la morte, le memoria L’Eolienne esplora il potenziale coreografico del corpo umano, insieme a danzatori e acrobati che condividono le loro abilità e sensibilità, contribuendo nel tempo alla creazione di un linguaggio coreografico originale.

Polar cirque è la prima creazione de L’Eolienne (1999), a cui fanno seguito Séquence Uncabared; Jardins d’Eden, provisoirement; Marie-Louise; L’Iceberg; Chairs; Passion simple e The Safe Word.

Calendario

LUGLIO 2020
L M M G V S D
 12

3

4

5

6789

10

11

12

13141516

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

 

Prossimi appuntamenti