X

Cart

Ci fermiamo… ma siamo già pronti a ripartire.

 

VARIAZIONE DELLE ATTIVITÀ APERTE AL PUBBLICO, 23 maggio 2020

Il Teatro Regio di Parma, che resterà chiuso al pubblico sino al prossimo 14 giugno 2020 in ottemperanza ai provvedimenti normativi che hanno prorogato le restrizioni volte al contenimento del contagio da Covid-19, ha comunicato nelle scorse settimane la sospensione delle rappresentazioni in cartellone fino al giorno 30 maggio 2020.

L’attività di riprogrammazione per la prossima stagione, come già comunicato, prosegue incessantemente (si prega in tal senso di prendere visione, a seguire, degli spettacoli che sono a oggi già stati nuovamente calendarizzati). Per gli spettacoli attualmente ancora in attesa di riprogrammazione e per quelli cancellati, le norme prevedono il rimborso tramite “l’emissione di un voucher di pari importo al titolo di acquisto, da utilizzare entro un anno dall’emissione” (Art. 88 del Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18 “Rimborso dei contratti di soggiorno e risoluzione dei contratti di acquisto di biglietti per spettacoli, musei e altri luoghi della cultura”).

A seguito dell’entrata in vigore del DPCM 17 maggio 2020 e ai sensi del D.L. citato e sue successive modificazioni, si comunica che il termine per chiedere il voucher di rimborso, secondo le modalità indicate di seguito è stato prorogato al 16 giugno 2020.

Pertanto gli abbonati alla Stagione Lirica, Concertistica e Parmadanza, nonché tutti gli spettatori in possesso di un biglietto per uno spettacolo organizzato dal Teatro Regio di Parma in programma tra il 24 febbraio e il 30 maggio, potranno chiedere l’emissione del voucher di rimborso entro il 16 giugno prossimo.

Per gli abbonati il rimborso sarà effettuato mediante l’emissione di un unico voucher pari al valore dei ratei degli spettacoli non goduti, per i possessori di biglietti singoli mediante un voucher pari al valore del biglietto.

Si prega di osservare che i biglietti per tutti gli spettacoli senza una precisa data di riprogrammazione risultano annullati e pertanto non più validi.

I soli abbonati a Parmadanza potranno conservare il proprio abbonamento per poter con esso accedere direttamente allo spettacolo Ezralov Dance – Open, originariamente previso per il giorno 2 aprile e riprogrammato in data 2 dicembre 2020 (fatta salva la possibilità di richiedere il voucher nei termini indicati).

Si ricorda a tutti gli spettatori, per rispettare quanto richiede la normativa fiscale, di conservare gli abbonamenti e i biglietti di cui si richiede rimborso fino al compiuto ricevimento del voucher, a conclusione quindi dell’operazione di rimborso.

Ad eccezione degli spettacoli riprogrammati, scaduto il termine per chiedere il rimborso, l’abbonamento o il biglietto in possesso non sarà più valido. La mancata richiesta di voucher di rimborso entro la data indicata sarà ascritta ad automatica adesione alla campagna #iorinuncioalrimborso.

Si precisa che tutti gli abbonati alla Stagione Lirica, Concertistica, ParmaDanza 2020 concorreranno alla prelazione per la stagione 2021, secondo le modalità che verranno successivamente annunciate anche in relazione a eventuali prescrizioni di legge eventualmente approvate dalle autorità volte alla restrizione delle capienze.

In questo momento particolarmente difficile per tutti noi e per il Teatro Regio di Parma, auspichiamo che abbonati e spettatori vogliano farci sentire la loro vicinanza e il loro sostegno aderendo alla campagna #iorinuncioalrimborso, che ha già coinvolto altre istituzioni musicali nel mondo, rinunciando al rimborso degli spettacoli riprogrammati o cancellati e aggiungendosi agli spettatori e agli abbonati che ci hanno già testimoniato questa loro volontà e che se ne sono fatti portavoce. In questo caso non dovranno fare nulla: scaduti i termini per chiedere il rimborso, il valore del biglietto o del rateo dell’abbonamento saranno devoluti al Teatro Regio di Parma. È un gesto importante e concreto di generosità, di impegno sociale, di solidarietà e di sostegno volto a supportare, in un momento di profonda difficoltà, la sopravvivenza del teatro e della musica. Il Teatro Regio di Parma non se ne dimenticherà e sarà felice di testimoniare pubblicamente ad abbonati e spettatori la propria gratitudine.

Per ogni informazione la Biglietteria del Teatro Regio, attualmente chiusa al pubblico e raggiungibile esclusivamente all’indirizzo biglietteria@teatroregioparma.it, rimane a disposizione. Il Teatro Regio di Parma esprime il proprio ringraziamento a tutti gli spettatori per la solidarietà e l’affetto testimoniatoci in queste settimane, nonché a tutti coloro che vorranno manifestarci la propria vicinanza e generosità.

 

SPETTACOLI RIPROGRAMMATI

(per i quali rimangono validi i biglietti e gli abbonamenti emessi limitatamente alla data riprogrammata, fatto salvo il diritto di chiedere il voucher di rimborso nei termini indicati)

 

PARMADANZA

  • Ezralov Dance – Open (previsto il 2 aprile) avrà luogo il 2 dicembre 2020

REGIOYOUNG

  • Il Guardiano e il Buffone ossia Rigoletto che ride e piange (previsto il 6,7 marzo) avrà luogo il 18, 19 ottobre 2020
  • Rigoletto I Misteri del Teatro (previsto il 5, 6 aprile) avrà luogo il 8, 9 novembre 2020
  • Si gioca e si cresce ovvero storia di Gilda e Rigoletto (previsto il 16 maggio) avrà luogo il 7 novembre 2020

 

SPETTACOLI ANNULLATI IN ATTESA DI FUTURA RIPROGRAMMAZIONE

(per i quali, scaduti i termini per richiedere il voucher di rimborso, i biglietti e gli abbonamenti non saranno più validi).

 

STAGIONE LIRICA

  • Pelléas et Mélisande (previsto il 14, 20, 22 marzo 2020)
  • Ascesa e caduta della città di Mahagonny (previsto il 8, 10, 15 maggio 2020)
  • Rigoletto Scene dall’opera (previsto il 27, 28, 29 marzo 2020 e il 3, 4, 5 aprile 2020)

STAGIONE CONCERTISTICA

  • Concerto Il tempo dell’Europa (previsto il 9 aprile 2020)
  • Alexander Lonquich (previsto il 19 aprile 2020)
  • Martina Filjak e I solisti di Zagabria (previsto il 1 marzo 2020 riprogrammato il 12 maggio 2020)
  • Manuel Barrueco (previsto il 24 maggio 2020)

PARMADANZA

  • Nuovo balletto di Toscana-Quartetto per la fine del tempo (previsto il 28, 29 marzo 2020)

REGIO YOUNG

  • La bella addormentata nel bosco (previsto il 29, 30 maggio 2020)

 

SPETTACOLI CANCELLATI

(per i quali, scaduti i termini per richiedere il voucher di rimborso, i biglietti e gli abbonamenti non saranno più validi).

PARMADANZA

  • Rasputin con Sergei Polunin (previsto il 22 maggio 2020)

REGIO YOUNG

  • Imparolopera Turandot (previsto il 16 marzo 2020)
  • Fiabe a sorpresa (previsto il 21 marzo, 18 aprile, 23 maggio 2020)
  • Opera meno 9 (previsto il 7 maggio 2020)
  • Una notte all’Opera (previsto il 29 maggio 2020)

 

COME CHIEDERE IL RIMBORSO

Le richieste di rimborso dovranno essere inviate entro il 16 giugno 2020 (salvo eventuali proroghe consentite dai prossimi provvedimenti governativi) inviando via email a biglietteria@teatroregioparma.it la richiesta, con allegata la scansione del biglietto (sarà sufficiente anche una fotografia del biglietto fatta con uno smartphone). Si ricorda agli spettatori di conservare il biglietto o l’abbonamento attualmente in proprio possesso: esso dovrà essere consegnato o inviato alla biglietteria del Teatro, ad eccezione del biglietto o l’abbonamento print@home, non appena questa riaprirà, per poter ricevere il rimborso richiesto sotto forma di voucher.

Ricevuta la richiesta nel modo e nei tempi descritti, alla riapertura del Teatro attualmente chiuso, sarà emesso il voucher che dovrà essere utilizzato entro un anno dalla data della sua emissione e che sarà valido per tutti gli spettacoli organizzati dalla stessa Fondazione.

Si ribadisce che:

1) Il biglietto o l’abbonamento attualmente in possesso (salvo per gli spettacoli con data riprogrammata), scaduti i termini per chiederne il rimborso a mezzo voucher, non sarà più valido.

2) Il voucher eventualmente richiesto, una volta ricevuto, dovrà essere sempre commutato, entro un anno dall’emissione, in un abbonamento o in un biglietto per uno spettacolo organizzato dal Teatro Regio di Parma (il solo voucher non consente l’accesso agli spettacoli).

3) Si invitano tutti gli spettatori a conservare il titolo di ingresso fino a consegna materiale del voucher per concludere l’operazione di rimborso, in ottemperanza alla normativa fiscale.

4) Al momento non è ancora nota la data di riapertura del Teatro Regio. Alla riapertura una comunicazione sarà inviata a tutti gli spettatori al fine di consentir loro la consegna dei biglietti originali (da inviare per posta o recapitare personalmente) e il conseguente ritiro del voucher (che potrà essere anche inviato allo spettatore a mezzo mail solo una volta ricevuto l’abbonamento o il biglietto originale).

 

 

VARIAZIONE DELLE ATTIVITÀ APERTE AL PUBBLICO, 4 maggio 2020

In ottemperanza ai provvedimenti normativi che hanno prorogato le restrizioni volte al contenimento del contagio da Covid-19, il Teatro Regio di Parma ha comunicato nelle scorse settimane la sospensione delle rappresentazioni in cartellone fino al giorno 30 maggio 2020.

L’attività di riprogrammazione per la prossima stagione prosegue incessantemente (si prega in tal senso di prendere visione, a seguire, degli spettacoli che sono a oggi già stati nuovamente calendarizzati).

Per gli spettacoli attualmente ancora in sospeso e per quelli cancellati, i principi contenuti nel Decreto Legge “Cura Italia” del 17 marzo 2020 n.18, e successivi provvedimenti, prevedono il rimborso tramite “l’emissione di un voucher di pari importo al titolo di acquisto, da utilizzare entro un anno dall’emissione”. La normativa, in continuo divenire, si applica attualmente a tutti gli spettacoli riprogrammati o cancellati previsti entro il 17 maggio 2020.

Le modalità e i tempi per le richieste di rimborso per gli spettacoli successivi al 17 maggio 2020 saranno comunicate a seguito dell’emanazione dei prossimi provvedimenti governativi; non appena le nuove norme ne daranno indicazione, queste saranno divulgate ad abbonati e possessori di biglietto e inoltre pubblicate su teatroregioparma.it e sui profili social del Teatro Regio di Parma, costantemente aggiornati, che invitiamo a consultare periodicamente.

In questo momento particolarmente difficile per tutti noi e per il Teatro Regio di Parma, auspichiamo che abbonati e spettatori vogliano farci sentire la loro vicinanza e il loro sostegno aderendo alla campagna #iorinuncioalrimborso, che ha già coinvolto altre istituzioni musicali nel mondo, rinunciando al rimborso degli spettacoli sospesi o cancellati e aggiungendosi agli spettatori e agli abbonati che ci hanno già testimoniato questa loro volontà e che se ne sono fatti portavoce. In questo caso non dovranno fare nulla: scaduti i termini per chiedere il rimborso, il valore del biglietto o del rateo dell’abbonamento saranno devoluti al Teatro Regio di Parma. È un gesto importante e concreto di generosità, di impegno sociale, di solidarietà e di sostegno volto a supportare, in un momento di profonda difficoltà, la sopravvivenza del teatro e della musica. Il Teatro Regio di Parma non se ne dimenticherà e sarà felice di testimoniare pubblicamente ad abbonati e spettatori la propria gratitudine. Per ogni informazione la Biglietteria del Teatro Regio, attualmente chiusa al pubblico e raggiungibile esclusivamente all’indirizzo biglietteria@teatroregioparma.it, rimane a disposizione. Il Teatro Regio di Parma esprime il proprio ringraziamento a tutti gli spettatori per la solidarietà e l’affetto testimoniatoci in queste settimane, nonché a tutti coloro che vorranno manifestarci la propria vicinanza e generosità.

 

PRINCIPALI VARIAZIONI AL PROGRAMMA

 

SPETTACOLI RIPROGRAMMATI

Sono attualmente riprogrammati i seguenti appuntamenti nelle date indicate:

PARMADANZA

Open (previsto il 2 aprile) avrà luogo il 2 dicembre 2020

REGIOYOUNG

Il Guardiano e il Buffone ossia Rigoletto che ride e piange (previsto il 6,7 marzo) avrà luogo il 18, 19 ottobre 2020

Rigoletto I Misteri del Teatro (previsto il 5, 6 aprile) avrà luogo il 8, 9 novembre 2020

Si gioca e si cresce ovvero storia di Gilda e Rigoletto (previsto il 16 maggio) avrà luogo il 7 novembre 2020

 

Esclusivamente per tali spettacoli, gli spettatori potranno presentarsi in teatro alla nuova data prevista con il biglietto o l’abbonamento in loro possesso, che resterà valido (fatto salvo il diritto di chiedere il rimborso nella forma del voucher nelle modalità e nei termini indicati di seguito nel paragrafo “COME CHIEDERE IL RIMBORSO”).

 

SPETTACOLI IN ATTESA DI RIPROGRAMMAZIONE

Sono attualmente in attesa di riprogrammazione i seguenti spettacoli:

STAGIONE LIRICA

Pelléas et Mélisande (previsto il 14, 20, 22 marzo 2020)

Ascesa e caduta della città di Mahagonny (previsto il 8, 10, 15 maggio 2020)

Rigoletto Scene dall’opera (previsto il 27, 28, 29 marzo 2020 e il 3, 4, 5 aprile 2020)

STAGIONE CONCERTISTICA

Concerto Il tempo dell’Europa (previsto il 9 aprile 2020)

Alexander Lonquich (previsto il 19 aprile 2020)

Martina Filjak e I solisti di Zagabria (previsto il 1 marzo 2020 e riprogrammato il 12 maggio 2020)

Manuel Barrueco (previsto il 24 maggio 2020)

PARMADANZA

Nuovo balletto di Toscana-Quartetto per la fine del tempo (previsto il 28, 29 marzo 2020)

REGIO YOUNG

La bella addormentata nel bosco (previsto il 29, 30 maggio 2020)

 

Per gli spettacoli previsti entro il 17 maggio 2020, termine entro il quale sono valide le norme indicate dal DPCM del 26 Aprile 2020, gli spettatori in possesso di biglietto possono richiedere il rimborso in forma di voucher seguendo le modalità indicate al paragrafo “COME CHIEDERE IL RIMBORSO”.

Per gli spettacoli sospesi previsti dopo il 17 maggio 2020le disposizioni attualmente in vigore non hanno ancora regolamentato le modalità e i tempi di rimborso. Invitiamo i possessori di biglietti o abbonamenti che includano tali spettacoli a visionare periodicamente la sezione del sito “Variazioni al programma”. Sarà cura del Teatro comunicare maggiori informazioni riguardo alle modalità di rimborso tramite voucher e le relative tempistiche nonché a pubblicare sul sito internet ogni eventuale ulteriore aggiornamento.

 

 

SPETTACOLI CANCELLATI

Sono attualmente cancellati i seguenti spettacoli:

PARMADANZA

Rasputin (previsto il 22 maggio 2020)

REGIO YOUNG

Imparolopera Turandot (previsto il 16 marzo 2020)

Fiabe a sorpresa (previsto il 21 marzo, 18 aprile, 23 maggio 2020)

Opera meno 9 (previsto il 7 maggio 2020)

Una notte all’Opera (previsto il 29 maggio 2020)

 

Per gli spettacoli cancellati previsti entro il 17 maggio 2020, termine entro il quale sono valide le norme indicate dal DPCM del 26 Aprile 2020, gli spettatori in possesso di biglietto possono richiedere il rimborso in forma di voucher seguendo le modalità indicate al paragrafo “COME CHIEDERE IL RIMBORSO”.

Per gli spettacoli cancellati previsti dopo il 17 maggio 2020le disposizioni attualmente in vigore non hanno ancora regolamentato le modalità e i tempi di rimborso. Invitiamo i possessori di biglietti o abbonamenti che includano tali spettacoli a visionare periodicamente la sezione del sito “Variazioni al programma”. Sarà cura del Teatro comunicare maggiori informazioni riguardo alle modalità di rimborso tramite voucher e le relative tempistiche nonché a pubblicare sul sito internet ogni eventuale ulteriore aggiornamento.

 

 

TERMINI PER LA RICHIESTA DEL RIMBORSO

Abbonamenti

Gli abbonati alla Stagione Lirica potranno richiedere il rimborso degli spettacoli non goduti entro il 27 maggio 2020 (salvo eventuali proroghe consentite dai successivi decreti governativi). Il rimborso sarà effettuato mediante l’emissione di un unico voucher pari al valore dei ratei degli spettacoli non goduti, che potrà essere utilizzato entro un anno dalla sua emissione (il voucher potrà essere fatto valere sia nelle date eventualmente riprogrammate degli spettacoli sia in altri spettacoli organizzati dal Teatro Regio di Parma).

Gli abbonati alla Stagione Concertistica e ParmaDanza 2020 potranno chiedere il rimborso sin da ora entro i termini che saranno successivamente indicati e che disciplineranno il periodo successivo al 17 maggio. Non sarà possibile presentarsi alle nuove date con l’abbonamento della stagione 2020 ad esclusione  del balletto Open riprogrammato il 2 dicembre 2020.

Comunicazioni ulteriori saranno fornite per consentire agli abbonati di mantenere il proprio posto nelle date che saranno eventualmente riprogrammate.

Biglietti

Gli spettatori in possesso di biglietto per gli spettacoli precedentemente indicati dovranno richiedere il rimborso entro il 27 maggio 2020 (salvo eventuali proroghe consentite dai successivi decreti governativi). Il rimborso sarà effettuato mediante l’emissione di un voucher pari al valore del biglietto e che potrà essere utilizzato entro un anno dalla sua emissione per tutti gli spettacoli organizzati dalla stessa Fondazione.

In ogni caso, si invita il pubblico a conservare il proprio abbonamento o il proprio biglietto anche dopo la richiesta di voucher poiché necessario a completare la procedura di rimborso, come richiesto dalle autorità.

Sia gli abbonati sia gli spettatori in possesso di biglietto che hanno ottenuto il voucher dovranno necessariamente convertirlo presso la Biglietteria del Teatro Regio con il biglietto dello spettacolo a cui intendono assistere (l’abbonamento o il biglietto attualmente in loro possesso o il solo voucher eventualmente ottenuto, non consentirà loro l’accesso allo spettacolo).

 

 

COME CHIEDERE IL RIMBORSO

Le richieste di rimborso dovranno essere inviate entro il 27 maggio 2020 (salvo eventuali proroghe consentite dai prossimi provvedimenti governativi) inviando via email a biglietteria@teatroregioparma.it la richiesta, con allegata la scansione del biglietto (sarà sufficiente anche una fotografia del biglietto fatta con uno smartphone). Si ricorda agli spettatori di conservare il biglietto o l’abbonamento attualmente in proprio possesso: esso dovrà essere consegnato o inviato alla biglietteria del Teatro, ad eccezione del biglietto o l’abbonamento print@home, non appena questa riaprirà, per poter ricevere il rimborso richiesto sotto forma di voucher.

Ricevuta la richiesta nel modo e nei tempi descritti, alla riapertura del Teatro attualmente chiuso, sarà emesso il voucher che dovrà essere utilizzato entro un anno dalla data della sua emissione e che sarà valido per tutti gli spettacoli organizzati dalla stessa Fondazione.

Si ribadisce che:

1) Il biglietto o l’abbonamento attualmente in possesso (salvo per gli spettacoli con data riprogrammata), scaduti i termini per chiederne il rimborso a mezzo voucher, non sarà più valido.

2) Il voucher eventualmente richiesto, una volta ricevuto, dovrà essere sempre commutato, entro un anno dall’emissione, in un biglietto per uno spettacolo organizzato dal Teatro Regio di Parma.

3) Si invitano tutti gli spettatori a conservare il titolo di ingresso fino a consegna materiale del voucher per concludere l’operazione di rimborso.

4) Al momento non è ancora nota la data di riapertura del Teatro Regio. Alla riapertura una comunicazione sarà inviata a tutti gli spettatori al fine di consentir loro la consegna dei biglietti originali (da inviare per posta o recapitare personalmente) e il conseguente ritiro del voucher (che potrà essere anche inviato allo spettatore a mezzo mail solo una volta ricevuto il biglietto originale).

 

CAMPAGNA ABBONAMENTI AL FESTIVAL VERDI 2020

Prosegue la campagna abbonamenti al Festival Verdi 2020 secondo il calendario già comunicato: prelazione abbonati Festival Verdi 2019, abbonati Stagione Lirica 2020 (turni A, B, D), Stagione Lirica 2019 (turno C), esclusivamente via email, fino al 30 maggio; nuovi abbonamenti dal 3 al 10 giugno presso la biglietteria e online dal 4 giugno; biglietti in vendita dal 11 giugno in biglietteria e online dal 12 giugno.

 

 

VARIAZIONE DELLE ATTIVITÀ APERTE AL PUBBLICO, 27 marzo 2020

Il Teatro Regio di Parma informa che, in osservanza al Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020 e seguenti, al fine di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19, e in relazione alla conseguente chiusura del Teatro Regio attualmente prevista sino al 3 maggio 2020 compreso, oltre a quelle di Parma, sono sospese, in attesa di nuova programmazione, le recite di Pelléas et Mélisande anche a Modena e a Piacenza (ove lo spettacolo, coprodotto da Fondazione Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena e Fondazione Teatri di Piacenza, avrebbe debuttato rispettivamente il 3 e il 17 aprile) e le recite di Ascesa e caduta della città di Mahagonny sia a Parma (ove il debutto era previsto il prossimo 8 maggio), sia a Reggio Emilia (ove lo spettacolo coprodotto dalla Fondazione iTeatri avrebbe dovuto debuttare il 24 maggio). Come già comunicato in precedenza, Rigoletto, scene dall’opera, in programma al Teatro Giuseppe Verdi di Busseto dal 27 marzo al 5 aprile è sospeso e sarà riprogrammato in altre date.

Risultano conseguentemente cancellati l’appuntamento di Prima che si alzi il sipario (previsto il 30 aprile) e il workshop di introduzione alla scrittura critica Scrivere d’Opera (lezioni previste fino al 6 maggio).

“È un momento davvero difficile per tutti noi e per il Teatro Regio di Parma – dichiara Anna Maria Meo, Direttore generale – che vede sostanzialmente cancellata la propria stagione 2020: Lirica, Concertistica, RegioYoung, ParmaDanza. Continuiamo a lavorare laddove possibile alla riprogrammazione degli spettacoli per garantire alla nostra comunità nuove occasioni per poterci riabbracciare non appena sarà possibile, mentre abbiamo offerto online le emozioni che assieme sappiamo sprigionare con Festival Verdi Home Streaming, una stagione gratuita delle opere verdiane andate in scena negli ultimi 15 anni, alle quali in questi giorni se ne aggiungeranno due che hanno debuttato nella scorsa edizione, grazie a Operavision, la piattaforma streaming di Opera Europa, insieme a Il Regio a casa tua con video immersivi e favole per i più piccoli”.

“Auspichiamo che ciascuno voglia farci sentire la propria vicinanza e il proprio sostegno, aderendo alla campagna #iorinuncioalrimborso che ha già convolto altre istituzioni musicali nel mondo, rinunciando al rimborso degli spettacoli sospesi o cancellati. È un gesto importante, che ci consentirà di garantire continuità al nostro lavoro e alla programmazione del Teatro Regio di Parma e che ci aiuterà a superare insieme a tutti voi questo momento difficile. Desidero ringraziare i tanti abbonati e spettatori che ci hanno già testimoniato questa loro volontà e chiediamo a ciascuno di farsene portavoce”.

I servizi di Biglietteria e Visite guidate sono sospesi (resta attivo il servizio di biglietteria online su teatroregioparma.it).

La Stagione Concertistica è sospesa, gli appuntamenti con Martina Filjak e I Solisti di Zagabria (previsto il 1 marzo), Il tempo dell’Europa (9 aprile), Alexander Lonquich (19 aprile), Manuel Barrueco (24 maggio) saranno riprogrammati in altra data in fase di definizione.

La stagione RegioYoung è sospesa. Attualmente sono stati riprogrammati i seguenti appuntamenti nelle date indicate: Il Guardiano e il Buffone ossia Rigoletto che ride e piange (previsto il 6, 7 marzo) il 18 e 19 ottobre; Rigoletto I misteri del teatro (previsto il 5, 6 aprile) il 8 e 9 novembre; Rigoletto si gioca e si cresce (previsto il 16 maggio) il 7 novembre.

Sono cancellati gli spettacoli Imparolopera Turandot (previsto il 16 marzo), Fiabe a sorpresa (previste il 21 marzo, 18 aprile, 23 maggio), l’ultimo appuntamento del laboratorio Opera meno 9 (previsto il 7 maggio); Una notte all’Opera (previsto il 29 maggio).

La Bella addormentata (prevista il 29 e 30 maggio) sarà riprogrammata in data da definire.

ParmaDanza 2020 è sospesaQuartetto per la fine del tempo (previsto il 28, 29 marzo) sarà riprogrammato in data da definire; lo spettacolo Open, della compagnia Ezralow Dance (previsto il 2 aprile), è stato riprogrammato al 2 dicembre; Rasputin con Sergei Polunin (previsto il 22 maggio) è stato cancellato.

La campagna abbonamenti al Festival Verdi 2020 prosegue via mail secondo le scadenze seguenti già comunicate: prelazione abbonati Festival Verdi 2019: prelazioni Festival Verdi 2019, abbonati Stagione Lirica 2020 (turni A, B, D), Stagione Lirica 2019 (turno C), esclusivamente via email, fino al 10 aprile; nuovi abbonamenti dal 14 al 30 aprile presso la Biglietteria e online dal 15 aprile; biglietti in vendita dal 12 maggio in biglietteria e online dal 13 maggio.

Il Teatro Regio di Parma si sta adoperando per dare attuazione alla disposizione del decreto legge del 17 marzo 2020 n.18 in merito alla modalità di emissione e riscossione dei voucher in sostituzione dei biglietti acquistati per gli spettacoli cancellati. Aggiornamenti relativi verranno comunicati su teatroregioparma.it.

Ricordiamo che i biglietti già emessi per gli spettacoli sospesi e riprogrammati conservano la loro validità per le nuove date previste in calendario.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Biglietteria del Teatro Regio di Parma che, sino alla riapertura del teatro, risulta raggiungibile esclusivamente via email al recapito biglietteria@teatroregioparma.it.

Si precisa che, in relazione alla situazione attuale, gli uffici del Teatro Regio di Parma sono temporaneamente chiusi al pubblico. Siete pregati di contattarci via email ai recapiti indicati alla pagina Contatti su teatroregioparma.it e di seguire i profili social del Teatro Regio di Parma che sono costantemente aggiornati.

Il Teatro Regio di Parma invita ad adottare un comportamento responsabile seguendo le indicazioni emanate dal Ministero della Salute, dall’Istituto superiore di sanità e dalla Regione Emilia-Romagna.

 

VARIAZIONE DELLE ATTIVITÀ APERTE AL PUBBLICO, 5 marzo 2020

Il Teatro Regio di Parma informa che, in osservanza al nuovo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020, al fine di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19, sino al 3 aprile 2020 compreso sono sospese le attività aperte al pubblico, pertanto, in relazione ai servizi e alle attività programmate, sono previste le seguenti variazioni.

L’opera Pelléas et Mélisande, originariamente in debutto il 14, 20, 22 marzo, con prove aperte il 10 e 12 marzo, è sospesa insieme alla commissione di danza Quartetto per la fine del tempo, prevista il 28 e 29 marzo, e al concerto Il Tempo dell’Europa, in programma il 9 aprile. L’impegno è di poter quanto prima riprogrammare i tre appuntamenti che costituiscono un parte cospicua del progetto organico ideato dal Teatro Regio di Parma in occasione di “Parma 2020”, nell’auspicio che l’opera Pelléas et Mélisande, realizzata in coproduzione con il Teatro Comunale di Modena e il Teatro Municipale di Piacenza, possa debuttare nei teatri delle città emiliane nelle date annunciate.

“Ci abbiamo creduto e abbiamo duramente lavorato tutti insieme sino all’ultimo, le maestranze, lo staff tecnico, produttivo e amministrativo del Regio, gli artisti che si sono impegnati nelle prove insieme all’Orchestra Regionale dell’Emilia Romagna e al Coro del Teatro Regio, nella convinzione che saremmo riusciti a portare in scena al Teatro Regio di Parma dopo 54 anni dalla sua unica rappresentazione questo magnifico Pelléas et Mélisande – dichiara Anna Maria Meo, Direttore generale. Ci sarebbe davvero piaciuto poter restituire alla musica e al pubblico il nostro Teatro già nei prossimi giorni con questo capolavoro di Debussy. Dovendo ora osservare le indicazioni delle autorità, lavoriamo altrettanto alacremente affinché non appena le condizioni ce lo consentiranno si possa finalmente riaprire e invitare il pubblico a vivere i nostri spazi. Crediamo infatti che il potenziale che le istituzioni culturali possono sviluppare sia oggi ancora più significativo per poter uscire da questo momento difficile”.

Rigoletto, scene dall’opera, in programma al Teatro Giuseppe Verdi di Busseto dal 27 marzo al 5 aprile prossimo è sospeso e sarà riprogrammato in altre date.

Sono stati inoltre riprogrammati gli appuntamenti seguenti: il recital di pianoforte di Martina Filjak (previsto 1 marzo) al 12 maggio; lo spettacolo Il Guardiano e il Buffone nell’ambito di RegioYoung (previsto il 6, 7 marzo) al 7, 8 giugno; lo spettacolo Open, della compagnia Ezralow Dance nell’ambito di ParmaDanza (previsto 2 aprile), al 2 dicembre; il laboratorio Opera meno 9, dedicato alle mamme in attesa (previsto 17 marzo) al 7 maggio.

Sono cancellati i due appuntamenti di RegioYoung Imparolopera Turandot (previsto il 16 marzo) e Fiabe a sorpresa (21 marzo) e gli incontri di Prima che si alzi il sipario (previsti a Parma il 2 marzo – già rinviato al 9 marzo – e a Busseto il 24 marzo).

Sono in fase di riprogrammazione gli incontri con Guido Barbieri e il workshop Scrivere d’Opera di introduzione alla scrittura critica, dedicato agli studenti delle scuole secondario di II grado, in programma il 4 marzo – già rinviato al 28 marzo.

I servizi di Biglietteria e Visite guidate sono sospesi (resta attivo il servizio di biglietteria online su teatroregioparma.it).

La campagna abbonamenti al Festival Verdi 2020 è stata rimodulata secondo le scadenze seguenti: prelazioni Festival Verdi 2019, abbonati Stagione Lirica 2020 (turni A, B, D), Stagione Lirica 2019 (turno C), esclusivamente via email, fino al 10 aprile; nuovi abbonamenti dal 14 al 30 aprile presso la Biglietteria e online dal 15 aprile; biglietti in vendita dal 12 maggio in biglietteria e online dal 13 maggio. Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Biglietteria del Teatro Regio di Parma ai recapiti biglietteria@teatroregioparma.it, tel. 0521 203999.

Il Teatro Regio di Parma invita ad adottare un comportamento responsabile seguendo le indicazioni emanate dal Ministero della Salute, dall’Istituto superiore di sanità e dalla Regione Emilia-Romagna.

 

 

Calendario

LUGLIO 2020
L M M G V S D
 12

3

4

5

6789

10

11

12

13141516

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

 

La Stagione 2020 e il Festival Verdi 2020 sono realizzati grazie al contributo di: